Mare di Sardegna

Le più belle spiagge di Sardegna

Le spiagge di: Porto Rotondo - Olbia

La zona di Porto Rotondo - Olbia appartiene alla provincia di Olbia - Tempio. Questo tratto di costa si trova nella zona nord-est della Sardegna come visibile nella cartina qui sotto. Come già detto per le altre zone costiere della provincia di Olbia -Tempio anche questa zona è geograficamente poco estesa, in quanto particolarmente ricca di spiagge come tutta la provincia.
In questa zona è compreso uno dei capoluoghi di provincia, Olbia, la quarta città in Sardegna per numero di abitanti. E' una città di 2800 anni, che ha vissuto il secolo scorso uno sviluppo urbanistico piuttosto disordinato sotto le spinte del crescente turismo, come è capitato anche ad altre città sarde. Olbia con porto e aereoporto è uno dei tre avamposti della Sardegna verso il continente. Ma Olbia non è soltanto una delle capitali dell'industria turistica, è anche arte per chi ama visitare i luoghi della storia. Così si possono vedere le mura puniche lasciate dalla dominazione cartaginese e, a poca distanza, i resti dell’acquedotto romano (I-II secolo) che trasportava l’acqua dalla montagna di Cabu Abbas alle terme della città antica e ancora la chiesa romanica di San Simplicio datata tra l'XI e il XII secolo.
Poco più a nord di Olbia troviamo Golfo Aranci, un altro scalo portuale, che non deve il suo nome agli agrumi, come si potrebbe pensare, ma a "Li Ranci", i granchi che vivono abbondanti in queste acque.
In questa zona il centro che ricopre la maggiore importanza dal punto di vista turistico, è Porto Rotondo. In realtà si tratta di un borgo del comune di Olbia, cha ha assunto particolare importanza sulla scia del grande sviluppo della Costa Smeralda. Il centro è stato sviluppato per un'iniziativa di un gruppo di industriali che si sono ispirati a Venezia ed oggi Porto Rotondo è uno dei lughi di villeggiatura più esclusivi non solo della Sardegna ed attira un considerevole numero di VIP (basti pensare a Villa Certosa di Silvio Berlusconi).

Capo Figari
Capo Figari

Social

 


Condividi su: