Mare di Sardegna

Le più belle spiagge di Sardegna

Castelsardo

Informazioni sul Comune di Castelsardo

  • Popolazione:  5861
  • Superficie:  45.00 Kmq.
  • Cod. postale:  07031
  • Prefisso tel.:  079
  • Cod. ISTAT:  090023
  • Cod. catast.:  C272
  • Coordinate GPS:  40.91361111 - 8.71333333
  • Usa il bottone qui sotto per convertire le coordinate da decimali a gradi

    Conversione coordinate

Castelsardo

Stemma del comune di Castelsardo
Stemma del comune di Castelsardo
Castelsardo si trova sulla costa nord della Sardegna nella regione storica dell'Anglona, in provincia di Sassari.
Il centro storico di Castelsardo, risalente al XIII secolo, è situato su un promontorio che domina la costa. E' legato al dominio che ebbero su questa zona i Doria prima e gli aragonesi dopo.
Il castello che domina il paese ed il golfo fu eretto dai Doria nel 1102 che gli diedero il nome di Castelgenovese e ne fecero una roccaforte per il controllo delle rotte commerciali del tirreno dando al borgo le caratteristiche tipiche dei borghi marinari liguri.
Quando nel 1323 gli Aragonesi sbarcarono sull'isola in seguito alla decisione del Papa Bonifacio VIII che nel 1297 diede la Sardegna in feudo a Giacomo II d'Aragona, i Doria mantennero il controllo dei propri possedimenti, ma in un periodo successivo entrarono in conflitto con la Casa d'Aragona e dopo una lunga guerra, nel 1448 la roccaforte cadde in mano agli Aragonesi che ne mutarono il nome in Castel Aragonese.
Il nome attuale di Castelsardo fu assegnato al paese da carlo Emanuele III di Savoia che, dopo una breve parentesi di dominio austriaco, nel 1720 ricevette la Sardegna in cambio della Sicilia a seguito del trattato di Londra.

L'economia di Castelsardo.
L'economia attuale è basata principalmente sul turismo e parzialmente su pesca e artigianato. Sono caretteristica del luogo i cesti intrecciati con supporto in culmi di grano o fieno marino e trama in foglie di palma nana.

Architettura di Castelsardo.
Forse l'attrattiva principale del luogo è il Castello dei Doria del 1102, sede tra l'altro, del Museo dell'Intreccio Mediterraneo.
Degna di nota è la Cattedrale di S. Antonio Abate consacrata nel 1503. Sorge sui resti di una chiesa romanica.
Sull'altare maggiore è collocato un quadro del "Maestro di Castelsardo" del 1400, mentre gli altari laterali e gli arredi interni in legno ed oro zecchino sono opera di ebanisti ed intagliatori del XVII e XVIII secolo. Nelle cripte è ospitato il museo d'arte sacra.

Feste popolari ed eventi.
L'evento più importante e caratteristico di Castelsardo è l'insieme delle celebrazioni ed eventi organizzati nella settimana santa. Questa festa risale al XVI secolo. Il lunedi in particolare si tiene un pellegrinaggio alla vicina basilica di Tergu. Fra gli altri eventi vanno segnalati la festa del patrono del 17 gennaio e la festa di Ferragosto con la processione a mare con la Madonna dei pescatori.

Social

 


Condividi su: